compressore_continuo_lorenzoimbimbo

ATTENZIONE NON VENDO COMPRESSORI, FORNISCO SOLO QUESTA GUIDA PER REALIZZARLO

I pregi di un compressore a bagno d’olio sono notevoli:

  • silenziosità, che dona un comfort unico durante il lavoro
  • flusso continuo d’aria: non più spruzzate intermittenti che nuociono alla qualità della colorazione.
  • bassissima manutenzione

Unico neo

occorre un filtro adeguato ad evitare che i vapori d’olio arrivino all’aerografo e si mescolino col colore

Il compressore che qui presento è l’evoluzione di un modello artigianale che mi face anni fa il mio negoziante di fiducia, qui di seguito fornisco una guida su come realizzarlo.

Questo progetto nasce dalla necessità di avere una fonte d’aria stabile e duratura abbattendo il più possibile i costi di realizzazione.

Occorre:

  • Un motore funzionante preso da un frigorifero dismesso
    ermetico
  • Un filtro regolatore con staffa, quello con corpo filtrante da 5 micron è adeguato
    Awfilt
  • 3 nippli da ¼ di pollice, ottone nikelato
    400595h
  • una “T” tutta femmine da ¼
    400535h
  • valvola di sicurezza regolabile,presenta un dado che regola la tensione di una molla interna che si oppone alla pressione dell’aria
    VALVOLA-SICUREZZA-LIBERA
  • un raccordo a 90° (quello in foto è ovviamente dritto) per tubo da 6 mm o 8 mm (misurate il tubo con un calibro), serve per connettere il tubo in rame di uscita dell’aria al nostro circuito pneumatico
    raccordo dritto

 

 

    • un tubo calzato con maglia in acciaio da 10-12 cm di lunghezza ,diametro interno da 6 mm e relativi raccordi femmina da ¼.(questo articolo dovrete farlo realizzare da una ditte specializzata,NON vanno bene quelli che si usano in idraulica a casa).
      Immagine 95




  • una fascetta metallica molto grande (deve circoscrivere l’intero motore) la foto è puramente indicativa
    fascetta_metallica_da_90mm_a_110mm_
  • un interruttore luminoso bipolare con la sua scatolina
    interr
  • una base in legno di dimensioni adeguate , circa 25×30 cm
  • maniglie,da fissare su due lati opposti della base in legno
    handles[1]
  • viti per fissaggio e rondelle
  • un piccolo mammuth
    forbox4
  • un manometro per il filtro regolatore
    manometro_
  • olio dielettrico specifico per questo tipo di motori
  • filtro per l’aria
    filtro
  • nastro di tenuta in teflon
  • un rubinetto da ¼ femmina (o un tappo, che userete solo per regolare la valvola di sicurezza e che poi toglierete)
    400635h

——————————-

Variante al tubo calzato (poiché difficile reperire)

Acquistate un innesto con filettatura da ¼ ,come in foto
400465h

e 2 fascette metalliche ed un pezzo di tubo per alta pressione reperibile nei ferramenta e venduto al metro lineare (va bene con diametro interno da 6mm circa)

un capo del tubo flessibile lo fisserete con la fascetta direttamente al tubo di uscita del motore.

L’altro capo, grazie all’innesto di cui sopra, andrà connesso alla “T”.

Prosegui alla pagina successiva >>

Pagine: 1 2

1 Comment

  1. Leonardo Penna
    7 ottobre 2018

    Leave a Reply

    Non ho ancora cominciato a farlo…..pur essendo un buon artigiano questo non è il mio campo d’azione, ma sembra abbia trovato quello che mi serviva: una spiegazione dettagliata e chiara di quello che bisogna fare e come.
    Per adesso ti ringrazio.

Rispondi