Partendo da un altoparlante che già avevo, un ottimo Coral Performa da 400 watt RMS, ho realizzato la cassa acustica in base ai parametri elettrici del trasduttore, vincolando le dimensioni a quelle del bagagliaio, volevo cioè una cassa che sfruttasse al meglio l’altezza del bagagliaio impegnando solo un terzo della larghezza, ho dato in pasto ad un software di modellazione i parametri del woofer e le dimensioni fisse della cassa e ho ottenuto la profonditá esatta per avere il giusto litraggio.

software simulazione

Quindi i  parametri fissati sono:

  • la larghezza pari ad 1/3 dei sedili posteriori
  • l’altezza massima pari all’altezza del vano bagagli
  • l’angolo di inclinazione dei sedili
  • l’altoparlante in uso, con tutti i suoi parametri elettrici che lo caratterizzano
  • il diametro del tubo di accordo, scelto tra uno di quelli disponibili in commercio

Risultato:

  • il giusto volume della cassa acustica e quindi la giusta profondità della stessa
  • l’esatta lunghezza del tubo d’accordo

La cassa acustica è stata quindi realizzata partendo da pannelli di mdf da 20 mm di spessore, tagliati con il seghetto alternativo e regolando i bordi – che non vengono mai precisi- con una levigatrice, incollati con abbondante colla vinilica, insonorizzata con pannelli fonoassorbenti piramidali, dotata di tubo di accordo opportunamente tagliato alla misura indicata dal software di simulazione.
La griglia l’ho realizzata piegando dei tondini di alluminio da 8 mm di diametro e creando dei fori (NON PASSANTI) nel legno.

 

< Vai al menu del progetto C4 Grand Picasso

Be the first to comment.

Rispondi